In Evidenza

Tinte per Capelli Naturali in Farmacia

Gli ultimi anni hanno visto una spinta più grande che mai per i prodotti di bellezza naturali e biologici. Molte donne hanno l’impressione che i componenti presenti nei prodotti per tingere i capelli (biologici o naturali) li rendano intrinsecamente più sicuri. Questo è dovuto soprattutto alla presenza di ammoniaca in alcune tinte per capelli e al fatto ad esempio che durante la gravidanza devi fare molta attenzione a non usarla.

A parte l’henné , qualsiasi tintura per capelli disponibile in commercio, anche quella acquistate in Farmacia o Parafarmacia, utilizza agenti chimici.

In altre parole, se vedi una tintura per capelli che non è l’henné e afferma di essere biologica o naturale, molto probabilmente impiega ancora ingredienti sintetici perché funzioni, ma ad ogni modo la tintura per capelli non deve essere biologica o naturale per essere sicura, e ci sono altri modi per essere attenti alla salute e all’ecologia quando si tratta di colorare i capelli. Di seguito sono le cose più importanti da sapere.

Comunque non vogliamo spaventarti ed esistono delle tinte per capelli naturali con ingredienti vegetali e biologici e senza ammoniaca che puoi usare in tranquillità: abbiamo scritto una recensione che ti invitiamo a leggere.

Leggere l’etichetta delle tinte per capelli

Le donne hanno sempre desiderato serrature lunghe e lussuose, in quanto è la massima firma della giovinezza e della bellezza femminile. Usiamo la colorazione dei capelli per abbinare meglio il nostro stile personale o per mascherare i capelli grigi emergenti. Ma per quanto possiamo amarli, non si può negare che tutti i colori di capelli permanenti contengono un cocktail di sostanze chimiche – il trucco è scegliere le migliori tinture per capelli naturali.

Quindi, cosa dovresti cercare sull’etichetta?

La più comune – e pericolosa – di queste sostanze chimiche è probabilmente la PPD (p-fenilendiammina ), che è stata collegata a cancro alla vescica, disturbi polmonari, renali e del sistema nervoso e gravi reazioni allergiche. È quasi impossibile formulare un colorante per capelli senza PPD, ma il fattore più importante è la concentrazione della sostanza chimica. Nelle marche di supermercati tradizionali, può arrivare fino al 5-6%, mentre le tinture naturali per capelli usano meno dell’1%. E sì, che differenza fa significare molto: è la differenza tra, diciamo, fumare un pacchetto di sigarette e di essere accanto a qualcuno che ha un fumo.

Altre sostanze chimiche da tenere d’occhio sono le seguenti:

  • Resorcina: È classificato dall’Unione Europea come nocivo, irritante per gli occhi e la pelle e pericoloso per l’ambiente. Può anche interrompere la funzione ormonale e portare all’ipotiroidismo.
  • Ammoniaca: L’ammoniaca è irritante per la pelle, gli occhi e il sistema respiratorio e può causare asma e difficoltà respiratorie. E’ molto meno tossico del PPD, tuttavia, molte aziende stanno eliminando gradualmente questo ingrediente aggressivo, che compromette anche l’integrità del fusto del capello.
  • Persolfati: Sodio, potassio e ammonio solfati sono presenti nelle tinture per capelli e nei decoloranti e sono utilizzati in concentrazioni fino al 60%. Tuttavia, concentrazioni anche solo del il 17,5% hanno dimostrato di irritare la pelle e anche i persolfati sono tossici quando i fumi vengono inalati, causando asma e danni ai polmoni.
  • Perossido di idrogeno: Il perossido di idrogeno viene utilizzato nelle decoloranti per capelli. È corrosivo ed è stato vietato dall’uso cosmetico in Giappone e limitato in Canada. Studi sugli animali hanno dimostrato che ha effetti tossici sul sistema nervoso, sui sistemi respiratorio e digestivo a basse dosi. Altri studi sugli animali hanno anche dimostrato che l’uso regolare di perossido di idrogeno può danneggiare il DNA, portando probabilmente al cancro.
  • Acetato di piombo: Questo è presente in alcuni prodotti per la colorazione dei capelli utilizzati per l’oscuramento graduale ed è un’altra sostanza chimica potenzialmente tossica. Il piombo ha effetti dannosi ben noti sul cervello e sul sistema nervoso.

Cosmetica