In Evidenza

Sindrome Del Tunnel Carpale

La sindrome del tunnel carpale colpisce milioni di persone nel mondo e si manifesta con alcuni sintomi ben definiti fra i quali intorpidimento, dolore, formicolio e senso di debolezza alla mano o al polso. Si verifica quando c’è una maggiore pressione all’interno del polso su un nervo chiamato nervo mediano. Questo nervo causa la sensazione di intorpimento e formicolio che si verifica nel pollice, nell’indice, nel medio e alla metà dell’anulare. Il mignolo in genere non è interessato. La sindrome del tunnel carpale è stata individuata e diagnosticata per la prima volta a metà del 1800. Il primo intervento chirurgico per trattare la sindrome del tunnel carpale venne eseguita negli anni ’30. È una condizione che è stata ben riconosciuta dai chirurghi ortopedici da oltre 40 anni.

Cos’è il Tunnel Carpale?

Il tunnel carpale può essere definito come una sorta di restringimento del nervo del polso. Analogamente a un tunnel attraversabile in auto, questa parte del polso consente al nervo mediano e ai tendini di collegare la mano e l’avambraccio. Le parti di questo tunnel includono:

  • Ossa carpali: queste ossa costituiscono il fondo e i lati del tunnel. Sono formati in un semicerchio.
  • Legamento: la parte superiore del tunnel, il legamento è un tessuto forte che tiene insieme il tunnel.

Nella parte interna vi troviamo il nervo mediano e i tendini che svolgono una funzione fondamentale nel movimento di polso e mani.

  • Nervo mediano: questo nervo fornisce sensibilità alla maggior parte delle dita della mano (aspettatevi il mignolo). Inoltre aggiunge forza alla base del pollice e dell’indice.
  • Tendini: si tratta di strutture paragonabili a delle fasce o delle corde che collegano i muscoli dell’avambraccio alle ossa della mano. Grazie ai tendini possiamo piegare le dita e il pollice.

La Sindrome del Tunnel Carpale Si Manifesta Solo Tra Coloro Che Svolgono Lavori Manuali?

La risposta è No. Molte persone con sindrome del tunnel carpale non hanno mai svolto un lavoro d’ufficio o lavorato in una catena di montaggio. Colpisce le persone che usano ripetutamente i polsi e le mani al lavoro e nel gioco. Chiunque può contrarre la sindrome del tunnel carpale, ma è insolito prima dei 20 anni. La possibilità di contrarre la sindrome del tunnel carpale aumenta con l’età.

Le persone a rischio di sindrome del tunnel carpale sono quelle che svolgono attività o lavori che comportano l’uso ripetitivo delle dita. I movimenti che possono mettere le persone a rischio di sviluppare la sindrome del tunnel carpale includono:

  • Alta forza (martellamento).
  • Utilizzo a lungo termine.
  • Movimenti estremi del polso.
  • Vibrazione.

Molti altri fattori possono anche contribuire allo sviluppo della sindrome del tunnel carpale. Questi fattori possono includere:

  • Eredità (i tunnel carpali più piccoli possono funzionare in famiglie).
  • Emodialisi (un processo in cui il sangue viene filtrato).
  • Fattura e lussazione del polso.
  • Deformità della mano o del polso.
  • Malattie artritiche come l’artrite reumatoide e la gotta.
  • Squilibrio ormonale della ghiandola tiroidea (ipotiroidismo).
  • Diabete.
  • Alcolismo.
  • Una massa (tumore) nel tunnel carpale.
  • Età avanzata.
  • Depositi di amiloide (una proteina anormale).
  • La sindrome del tunnel carpale è anche più comune nelle donne che negli uomini.
  • I Sintomi del Tunnel Carpale
  • I sintomi del Tunnel Carpale si presentano prima in forma molto blanda ma successivamente possono manifestarsi in qualsiasi momento. Fra i sintomi più comuni spiccano:
  • Intorpidimento durante la notte.
  • Formicolio e / o dolore alle dita (soprattutto pollice, indice e medio).

Infatti, poiché alcune persone dormono con i polsi compressi i sintomi notturni sono comuni e possono svegliare le persone dal sonno. Questi sintomi notturni sono spesso i primi sintomi segnalati. Agitare le mani aiuta ad alleviare i sintomi nella fase iniziale della condizione.

I sintomi diurni comuni possono includere:

  • Formicolio alle dita.
  • Diminuzione della sensibilità sulla punta delle dita.
  • Difficoltà a usare la mano per piccoli compiti, come:
  • Manipolazione di piccoli oggetti.

Le persone affette da questa sindrome non riescono ad afferrare un volante per guidare o tenere un libro nelle mani per leggere.Hanno anche diffcoltà a scrivere o ad utilizzare la tastiera di un pc.

Cosmetica