Dolci rimedi per rigenerarsi dopo le feste

Dolci rimedi per rigenerarsi dopo le feste

Se nonostante il recupero di sane abitudini il fisico tarda a reagire agli eccessi delle feste, ricorrete ad infusi, massaggi e linfodrenaggio: rifiorirete in un attimo.

Le feste sono finite e le nostre abitudini sono di nuovo quelle pre-natalizie. Ma sembra che il fisico non ne voglia sapere di riprendersi e tornare alle normali attività quotidiane.
In questi casi i rimedi forti non servono. Per riportare il nostro organismo a livelli di forma ottimali bisogna accompagnarlo con dolcezza. Ecco qualche consiglio.

La natura ci viene in aiuto

I lauti pranzi delle feste non hanno sicuramente agito solo sul lato estetico: stomaco, reni e fegato hanno sicuramente dovuto lavorare più del solito, lasciandoci un senso di pesantezza, di sazietà e di gonfiore. Per ovviare a questi inconvenienti, ci possono aiutare alcune tisane depurative dal sapore gradevole.

Preparate un infuso con le seguenti erbe: verbena (pianta che favorisce la digestione), melissa (rilassante), anice (favorisce la digestione ed elimina l’aria nello stomaco), menta (rende gradevole il sapore e favorisce la digestione decongestionando e depurando l’organismo), rosa canina (ricca di vitamina C). Prendetene una tazza due-tre volte al giorno e, se il sapore risultasse ancora sgradevole, utilizzate del miele per dolcificare.

Il massaggio che rigenera

Il massaggio è una parentesi piacevole che spesso dovremmo imparare a concederci non solo per il benessere del corpo, ma soprattutto per la mente. Una tecnica particolarmente utile per rilassare e rimuovere il ristagno di liquidi all’interno dei tessuti senza danneggiare i capillari è quella dell’effleurage.

Tale tecnica consiste in un leggero e ritmico “sfioramento”, eseguito con le mani unite ed i pollici ad una distanza di circa 2 cm. Usando i polpastrelli o il palmo delle mani praticare un massaggio leggero esercitando maggiore pressione dove serve con le falangi e i pollici.

Via i liquidi con l’elettrostimolazione

Dopo le “grandi abbuffate” il vero problema è la sensazione di appesantimento e il ristagno di liquidi che si sono maggiormente depositati nelle gambe; l’elettrostimolatore può essere molto utile per ovviare in fretta a questo stato fastidioso.

Poche sedute di linfodrenaggio, praticato giornalmente, sgonfieranno in fretta la zona interessata. Al termine della seduta, passare sulle gambe un olio che contenga una ventina di gocce di olio essenziale di limone, vero elisir per dissolvere la pesantezza e risvegliare la circolazione sanguigna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *